Il solo ostacolo al tuo miglioramento…sei tu!

“Dottoressa le ho provate tutte davvero ma non miglioro mai, cosa c’è che non va?”

Tempo di lettura: 2 minuti


Dr.ssa Nuzzi, le capita mai di ricevere pazienti sconsolati perchè non riescono a raggiungere gli obiettivi che si erano prefissati?

Assolutamente sì, alle prime visite in studio una delle frasi che mi sento più spesso dire è: “Non riesco proprio a migliorare, nonostante io le abbia provate tutte!”. Quello che non sanno è che il più grande nemico del loro miglioramento sono loro stessi, o meglio la costanza che pensano di mettere nel percorso. Si tratta spesso infatti di persone che hanno iniziato il percorso “per gioco”, senza mai prenderlo veramente sul serio, ed hanno abbandonato alla prima difficoltà. Gli stessi che si iscrivono in palestra o in piscina, o che iniziano una qualsiasi attività fisica o una dieta e poi scoraggiati, al primo intoppo, mollano.

Perchè queste persone tendono ad abbandonare in fretta l’obiettivo?

Spesso capita che vedendo che il peso non scende come si sarebbero immaginati si fanno prendere dallo sconforto e dicono “tanto ormai non ne vale la pena”. Ma sono le stesse persone che in un periodo di feste o di vari eventi sociali e uscite dicono “ma che importa della dieta adesso, tanto non riesco a seguirla come dovrei non ne vale la pena nemmeno continuare a farla”. È questo il vero problema, perché è l’atteggiamento più sbagliato che esista!


Come si risolve questo problema?

Cambiando mentalità: bisogna smettere di vedere sempre o il bianco o il nero, ovvero che o si segue alla perfezione tutto il programma e va bene oppure tanto vale mollare tutto.

In realtà è l’esatto opposto: il nostro corpo è una macchina perfetta ma basa i propri cambiamenti su periodi lunghissimi: mesi, anni…come si può sperare di ottenere qualcosa se ogni tot settimane si prende e si molla la dieta o l’attività fisica?
L’unico risultato ottenibile in questo modo è la continua ed inutile ricerca di un “miracolo” sempre più difficile, perchè in questo modo si accumulano invece solo kg e frustrazione.

A volte è meglio fare un passo indietro e dire “farò al meglio delle mie possibilità, ci saranno momenti in cui andrà bene, altri meno ma la cosa fondamentale sarà comunque continuare, anche tra alti e bassi”
Questa è la mentalità che porta a vincere: piccoli passi avanti (e anche qualcuno indietro, perché può capitare) che però portano pian piano al risultato.
Non serve fretta, bisogna imparare invece ad apprezzare il percorso anche nei momenti di difficoltà: solo così si possono ottenere i risultati sperati e, soprattutto, gli strumenti per mantenerli per sempre.

Dr.ssa Valentina Nuzzi
valentinanuzzi@hotmail.it
Sede a Pinerolo
Tel. 3475190216

Comunicazione sanitaria informativa ai sensi della legge 145/2018 (comma 525). Le informazioni contenute in questo sito sono presentate a solo scopo informativo, in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica.

Condividi questo articolo

Articoli correlati