Sedazione cosciente: cos’è e quali vantaggi offre

La sedazione cosciente è una tecnica utilizzata con successo da oltre sessant’anni nei paesi anglosassoni e soprattutto negli Stati Uniti: fa scomparire in pochi semplici respiri tutta la tensione, tradotto: niente più paura del dentista.

Tempo di lettura: 4 minuti

Che cos’è la sedazione cosciente

La sedazione cosciente è una metodica che prevede, tramite una comodissima mascherina, di inalare una miscela di ossigeno (O2) e protossido d’azoto (NO2). Grazie all’inalazione, l’ossigeno è presente in una percentuale molto maggiore (tra il 50 e il 70%) rispetto all’atmosfera (dove è circa il 20%), quindi la metodica è adatta anche per pazienti anziani o con problematiche di salute come pressione alta
(ipertensione) o precedenti problematiche cardiache. Naturalmente, ogni caso deve essere valutato nella prima visita, ma la sedazione cosciente in odontoiatria permette di ridurre il rischio di problematiche durante l’intervento (soprattutto se chirurgico, in cui l’ansia e la paura possono creare dei rialzi improvvisi di pressione),proprio perché il paziente è rilassato e sta respirando moltissimo ossigeno, a tutto
vantaggio dell’organismo.

Differenze tra sedazione cosciente ed anestesia

L’anestesia che viene fatta dal dentista tramite iniezione di anestetico locale ha lo scopo di eliminare la sensazione di dolore, bloccando temporaneamente (per circa 1-2 ore) la trasmissione nervosa nella zona in cui viene effettuata; la sedazione
cosciente non sostituisce l’anestesia, ma la bella notizia è che se si è sotto l’effetto del protossido, anche il momento in cui viene fatta l’iniezione non si sente, perché la sedazione cosciente ha un effetto analgesico e quindi riduce la sensibilità. Questo è un effetto particolarmente gradito a chi ha paura delle iniezioni e ai bambini, che non sentono il momento in cui l’ago inizia a iniettare l’anestetico.

Vantaggi della sedazione cosciente

Il primo vantaggio è di poter vivere la seduta dal dentista in modo tranquillo e sereno. Un vantaggio non da trascurare, anche per i pazienti non paurosi, perché, soprattutto in caso di interventi chirurgici più lunghi, poter essere rilassati permette di evitare un’esperienza spiacevole ed in molti casi si riflette anche in un postoperatorio migliore, non essendosi accumulata tensione durante l’intervento.
Il risultato è una migliore guarigione complessiva. Il secondo vantaggio, già precedentemente accennato, è la percentuale elevata di
ossigeno, che contribuisce a tenere sotto controllo i parametri vitali, soprattutto nei pazienti a rischio (che comunque vengono monitorati tramite apposite apparecchiature, più semplici, ma simili a quelle delle sale operatorie).
Il terzo vantaggio è soprattutto per i bambini che hanno avuto brutte esperienze dal dentista o che hanno paura dei medici in generale, perché le prime sedute possono essere utilizzate per familiarizzare con la mascherina e con la metodica, in modo che il bambino possa sperimentare una sensazione di serenità e benessere: in poco tempo aumenterà la sua fiducia negli operatori e gli permetterà di sottoporsi senza traumi alle cure di cui necessita.
Il quarto vantaggio è relativo all’innocuità del protossido di azoto, che fa effetto solo finché viene respirato. Poi, viene completamente eliminato, senza lasciare residui nell’organismo. Per questo motivo è una metodica sicura per i bambini, per
le donne in gravidanza ed, in definitiva, per tutti i pazienti, non avendo di fatto effetti collaterali o possibilità di allergie.

Le apparecchiature per la sedazione cosciente

Ci sono diverse marche, le più note sono la sedazione cosciente Tecno-Gaz e la sedazione cosciente Reinhold; la prima è un’apparecchiatura meccanica, mentre la seconda è elettronica (permette una regolazione più fine della miscela e perciò è più indicata per i bambini). La differenza fondamentale è nel tipo di mascherine, la sedazione cosciente Tecno-Gaz avendo tubi che escono posteriormente, dietro la testa del paziente, risulta più comoda per il chirurgo quando si devono effettuare operazioni più complesse. In ogni caso, ciò che funziona è la miscela dei due gas, quindi l’apparecchiatura, a parte le preferenze dell’operatore in relazione al caso che deve affrontare, è poco
influente. Presso la Clinica Cappellin le utilizziamo molto entrambe: spesso sono i pazienti a richiederla dopo averla provata.

Possibili effetti indesiderati

In generale, questo tipo di trattamento, non presenta effetti indesiderati se praticato nelle giuste modalità. Tuttavia, se si sbaglia la concentrazione e si esagera con il protossido, si possono avere sensazioni negative paradossali e, invece di
diminuire, l’ansia può al contrario addirittura aumentare. La buona notizia è che è sufficiente smettere di respirare la miscela per 5 minuti e gli effetti svaniscono, poi si è pronti per poter ricominciare con una percentuale corretta, in modo da poter
sperimentare gli effetti positivi e non avere effetti indesiderati. In pazienti che fanno abbondante uso di antidepressivi o sedativi molto potenti, la sedazione cosciente deve essere usata con cautela, proprio perché è semplice raggiungere un dosaggio troppo elevato, ma se si usa una concentrazione troppo bassa, non si ottiene alcun effetto: in questi casi è bene affidarsi a un operatore con
molta esperienza nel campo, che anzitutto valuti la situazione e poi la sappia affrontare con la professionalità necessaria.

Opinioni dei pazienti

I principali commenti sulla sedazione cosciente sono relativi alla sorpresa di sentirsi completamente rilassati e tranquilli lungo tutta la seduta. Un vantaggio molto apprezzato è quello di non sentire il momento in cui viene fatta l’iniezione per l’anestesia, cosa che molti temono o che comunque a molti dà fastidio.
Un’altra esperienza che tanti pazienti vivono è che, dopo alcune sedute con la sedazione cosciente, la paura del dentista scompare e i pazienti stessi riferiscono di sentirsi pronti ad affrontare le sedute anche senza la mascherina per il protossido,
prova che in qualche modo sono stati curati non solo i denti, ma anche il rapporto
con il dentista e con le cure dentali!

Ho testato personalmente questa metodica, constatando ed apprezzando il fattoche il senso di scorrimento del tempo è alterato: un’ora di seduta (igiene dentale) mi è sembrata una decina di minuti.




Comunicazione sanitaria informativa ai sensi della legge 145/2018 (comma 525) curata dalla Clinica dentale Cappellin srl Società Benefit (aut. san. 60bis, direttore sanitario dr. Mario R. Cappellin, odontoiatra, Albo TO 2272). Le informazioni contenute in questo sito sono presentate a solo scopo informativo, in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica.

Condividi questo articolo

Articoli correlati